image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Instagram @lalibridinosa

Recensione 'Regalo di nozze' di Andrea Vitali - Garzanti

regalo di nozze
Titolo: Regalo di nozze
Autore: Andrea Vitali
Editore: Garzanti Libri
Data di pubblicazione: 14 novembre 2012
Pagine: 151
Prezzo: 14,00 €
Versione e-book: 9,99 €

Trama: Assunta, papà Amedeo e soprattutto lo zio Pinuccio. Indimenticabile, quella gita, come lo zio Pinuccio. "Nato gagà", come diceva sua sorella Assunta. Ma anche insuperabile cacciaballe, raccontava di essere mediatore d'affari per i grandi produttori di seta del comasco. Grazie ai suoi mirabolanti racconti, era in grado di affascinare qualunque femmina gli capitasse a tiro. Ma anche un po' misteriosa, quella gita: Ercole ne riuscirà a scoprire i retroscena solo vent'anni dopo, in quell'afosa domenica di fine agosto.


Voti:

Trama  9
Personaggi  9
Stile  9
Incipit  8
Finale  9
Copertina  10
Voto complessivo  9.0


Leggere un libro di Andrea Vitali è come accomodarsi su un divano ed ascoltare un nonno che ti racconta una storia!
In un attimo, ti ritrovi immersa nell’atmosfera del lago, dei piccoli paesi che lo circondano, degli abitanti che, chissà perché, sono sempre un po’ cupi come quelle nebbioline di inizio autunno che velano l’acqua. Ed entri nelle loro case e nelle loro vite e, sorpresa! Non son cupi, non sono nebbiosi, ma, anzi, ognuno di loro ha qualche storia segreta da rivelarti!
Come sempre, siamo sul lago di Como e, come sempre, entriamo in casa di qualcuno. Questa volta troviamo Ercole, 29 anni, prossimo alle nozze con Ester. Mentre sta rientrando a casa della madre, Assunta, Ercole vede, posteggiata sul lungolago, una 600 bianca. E alla sua mente riaffiorano i ricordi di una gita al mare con mamma, papà e lo zio Pinuccio, fratello di Assunta.
Rientrato a casa, dopo la solita cena della domenica a base di ravioli scotti e brodo salato come acqua di mare, Ettore ripercorrerà, con la madre, un viaggio a ritroso nei ricordi di quando era bambino. E, alla soglia dei trent’anni, verrà a conoscenza di una storia mai sentita e scoprirà un aspetto della vita dello zio Pinuccio a lui sconosciuto.
Come sempre, Vitali, nonostante morti e sorprese, riesce a far trascorrere al lettore qualche ora di spensieratezza.
PICCOLO CONSIGLIO: cercate di leggere i suoi libri quando siete sicuri di avere un pomeriggio libero, perché sarà difficile riuscire a staccarsene!

L’autore: Andrea Vitali nasce a Bellano il 5 febbraio 1956. Figlio di una maestra d’asilo e di un impiegato comunale, cresce con altri cinque fratelli.
Per soddisfare le ambizioni paterne, rinuncia alla sua inclinazione verso il giornalismo e si laurea in medicina all’Università Statale di Milano nel 1982. Sposato e padre di un figlio, vive ed esercita la sua professione di medico di base nel suo paese natale.vitali
La passione per la lettura e la scrittura, tuttavia, lo spinge a cimentarsi in campo letterario, dove esordisce nel 1990 con il romanzo breve Il procuratore. Il successo arriva nel 2003 con Una finestra vistalago. L’immaginario narrativo di Vitali si colloca sulle sponde del lago e racconta una provincia fatta di personaggi comuni.

La mia valutazione: Photobucket - Video and Image Hosting Photobucket - Video and Image Hosting Photobucket - Video and Image Hosting Photobucket - Video and Image Hosting



Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento