image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione 'La carriera di un libertino' di M. C. Beaton - Astoria

Lord Guy Carlton, di ritorno dalla guerra contro Napoleone, desi­dera solo alcol, donne e divertimento. Affitta 67 Clarges Street, dove si stabilisce con un amico, e all’inizio il gruppo dei nostri simpatici domestici è felice del nuovo inquilino, che elargisce abbondanti mance e porta nuova vita nell’elegante dimora. Dopo pochissimo, però, lo stile sregolato del giovanotto sciocca Rainbird and Co., e quando lord Carlton s’innamora di una giovane ereditiera dall’educazione rigida, che lo vede come la quintessenza di tutti i peccati, Rainbird sarà felice di correre in suo aiuto per trasformarlo in un gentiluomo.

Autore: M. C. Beaton
Titolo originale: Rake's progress
Traduzione a cura di: Simona Granelli
Editore: Astoria
Data di pubblicazione: 27 agosto 2015
Pagine: 184


Trama: 3  Personaggi: 3  Stile: 3  Copertina: 4 



Torniamo al numero 67 di Clarges Street, Londra. Ad aprirci la porta, come sempre, il maggiordomo Rainbird, la governante Mrs Middleton, il cuoco Angus MacGregor, il valletto Joseph, la cameriera Jenny, la domestica Alice e la piccola Lizzie, sguattera di cucina, assieme a Dave lo sguattero.
Tutti lì, in fila, ad attendere il nostro ingresso per scoprire, assieme a noi, chi sarà l'occupante della casa per la prossima stagione londinese.

Lord Guy Carlton, figlio minore del conte di Cramworth, appena congedato dall'esercito, arriva a Londra con l'intento di recuperare il tempo perduto e di godersi un po' di quei piaceri che gli sono stati negati nei mesi di guerra.
Le sue dissolute frequentazioni e i festini che animeranno la residenza di Clarges Street gli faranno guadagnare la reputazione di libertino.
Peccato che le circostanze porteranno Lord Carlton incrocerà la procace quanto pudica Miss Esther Jones e tutti i suoi piani andranno a gambe all'aria!

Come nei precedenti romanzi di questa serie, le storie dei personaggi ruotano attorno alla servitù della residenza londinese.
Sono loro, in fondo, assieme a quella casa definita iellata a dar vita a queste piccole chicche che rallegrano le giornate di noi lettori!

A differenza dei tre romanzi precedenti, però, questo è forse un po' più lento nella sua parte centrale, quasi ci sia una flessione, una forma di stanchezza da parte dell'autrice, cui sembrano mancare un po' gli spunti che hanno dato vita ai romanzi precedenti.
A questo punto, non resta che leggere i due romanzi conclusivi e capire se si tratta di un'eccezione o se, forse, era meglio concludere la serie con meno libri all'attivo.


Share this:

CONVERSATION

11 pensieri dei lettori:

  1. Ciao Laura, io ho appena terminato La perfida madrina e l'ho trovato delizioso, tuttavia non credo leggero l'intera serie...a meno che dalle tue recensione non ne spunti fuori un altro imperdibile.
    Buona giornata
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo quarto volume non è il migliore, ma La perfida madrina mi era piaciuto tanto!

      Elimina
  2. Anche io aspetto i conclusivi, sebbene, in definitiva, la serie non brilli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, effettivamente la serie non brilla, ma è adatta per una lettura veloce e poco impegnativa!

      Elimina
  3. Io ho letto solo "Jane la bruttina", ma non mi ha colpito. Dovró dare una seconda opportunità alla serie con "La perfida madrina"?
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmhhh... no, se non ti è piaciuto La perfida madrina, passa oltre!

      Elimina
  4. La perfida madrina l'avevo trovato molto carino, ma La carriera di un libertino mi ha delusa, sua perché il gruppo dei servitori ha meno spazio sia perché non mi sono piaciuti i protagonisti della storia principale, soprattutto Lord Guy che ho trovato insopportabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è risultato anche abbastanza indifferente come personaggio. Però ammetto che la servitù è sembrata quasi defilata e questo mi ha lasciata perplessa.

      Elimina
  5. Il maggiordomo Rainbird deve aprirmi la porta al più presto! Magari prepariamo una lista autunnale :D

    RispondiElimina
  6. Oh cavoli Laura..... avevo deciso di leggere tutra la serie, una volta tanto. Però mi pare che questo non t'abbia molto entusiasmata.....
    Credo passerò a piè pari al successivo..... Ma la situazione di Rainbird che insegna al libertino ad essere un gentiluomo: non merita? Almeno questo?
    Grazie per averlo letto....... cogito..... una decisione la devo pur prendere! 😘

    RispondiElimina
  7. Oh cavoli Laura..... avevo deciso di leggere tutra la serie, una volta tanto. Però mi pare che questo non t'abbia molto entusiasmata.....
    Credo passerò a piè pari al successivo..... Ma la situazione di Rainbird che insegna al libertino ad essere un gentiluomo: non merita? Almeno questo?
    Grazie per averlo letto....... cogito..... una decisione la devo pur prendere! 😘

    RispondiElimina