image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione “L’avaro di Mayfair” di M. C. Beaton–Astoria

l'avaro di mayfairSINOSSI

Alla fine dell’inverno del 1807, al signor Roderick Sinclair, avvinazzato e povero, muore il fratello, che gli lascia “in eredità” la sua pupilla, Fiona, da lui adottata in orfanotrofio. La ragazza è bellissima e di un’ingenuità estrema, e l’unico modo che Sinclair vede per fare soldi da questa strana situazione è quello di portarla a Londra e farle fare un ricco matrimonio. Affitta quindi 67 Clarges Street, una casa talmente iellata da avere un costo basso. quasi subito Fiona si dimostra meno ingenua del previsto e la servitù capisce che un modo per vivere meglio è quello di aiutare la ragazza a realizzare il proprio sogno.

TITOLO: L'avaro di Mayfair The Miser of Mayfair (A House for the Season #1)
AUTORE: M. C. Beaton
TITOLO ORIGINALE: The miser of Myfair
TRADUZIONE A CURA DI: Simona Garavelli
EDITORE: Astoria
DATA DI PUBBLICAZIONE: 11 giugno 2014
PAGINE: 194
ISBN:
9788896919842

TRAMA 6
PERSONAGGI 6
STILE 7
INCIPIT 7
FINALE 6
COPERTINA 7


Discretamente Libridinoso

1748Letto in 2 giorni


Protagonista principale di questo romanzo è proprio la dimora sita al civico 67 di Clarges Street a Londra. La casa in questione appartiene al decimo duca di Pelham, ma ha fama di portare sfortuna, motivo per cui, nonostante il modesto affitto richiesto, per due Stagioni rimane sfitta.
A pagare le conseguenze di tutto ciò sono i domestici che si occupano della residenza, che rimangono lì nonostante una misera paga, perché ricattati da Mr Palmer, l’amministratore.

A risollevare le sorti dei poveri sventurati arriverà, da Edimburgo, Mr Roderick Sinclair con la sua pupilla Fiona, bellissima quanto ingenua ragazza che Mr Sinclair, povero in canna, conta di accasare con un buon partito!
Ma Fiona
era davvero un’ingenua o lui aveva forse per le mani un’imbrogliona?
M. C. Beaton ci narra, con leggerezza e semplicità, la vita della Londra facoltosa dei primi anni dell’ Ottocento, gli intrighi che venivano messi in atto per far sì che giovani donzelle facessero un buon matrimonio.

Quello che mi ha lasciata un po’ perplessa in tutta la storia è l’elevato numero di personaggi, che, concentrato in così poche pagine, spesso crea confusione nel lettore.
Il fatto che i personaggi siano tanti e non sempre ben descritti, non aiuta a fare chiarezza neanche nel dipanarsi della storia.
Gli eventi sembrano susseguirsi sempre troppo velocemente perché il lettore riesca ad avere un quadro preciso degli avvenimenti; e ci si ritrova alla fine della lettura con la sensazione di essersi persi qualche passaggio.

Lo stile della Beaton è comunque piacevole e questo mi fa sperare che, nei volumi successivi, ci sia meno confusione.

Share this:

CONVERSATION

9 pensieri dei lettori:

  1. Londra ottocentesca mi attira come ambientazione. Non conoscevo il libro, grazie di avermelo fatto "scoprire".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! Per la precisione, è una serie composta da sei romanzi, tutti ambientati al 67 di Clarges Street di Londra. Al momento la Astoria ne ha pubblicati tre, ma conto sulla loro serietà per avere la serie completa!

      Elimina
  2. Sai vero che ti conviene nascondere questi libri sabato? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che rischi di rimanere in stazione, sabato, vero?

      Elimina
    2. E tu mi lasceresti lì, tutta sola??? :(

      Elimina
    3. No, c'è Baba che ti fa compagnia!

      Elimina
  3. Ciao, mi chiamo Tiziana.
    Ho appena finito di leggere il libro e a me è piaciuto... onestamente non mi pare di "aver perso dei passaggi" o essermi trovata "confusa" ..ovviamente è una lettura leggera e senza impegno...ma è questo il suo bello.
    Ho già preso anche i succesivi che son stati pubblicati e non vedo l'ora di leggerli! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che, di tutti i romanzi appartenenti a questa serie e che ho avuto il piacere di leggere sino ad ora, questo è forse quello che mi ha soddisfatta meno. Gli altri sono tutti molto carini!

      Elimina
    2. Ah bene !!! sai a volte comincio una collana ...leggo un paio di libri e li trovo stupendi..poi compro gli altri tutti insieme..ed ecco la fregatura...MA SE MI DICI COSì, ALLORA HO FATTO BENE PRENDERMELI TUTTI. ;-)
      cIAO E BUONA GIORNATA !!

      Elimina