Enter your keyword

giovedì 12 marzo 2015

Recensione "Tutta colpa di un libro" di Shelly King - Garzanti


SINOSSI
È venerdì pomeriggio e, come ogni giorno, Maggie è andata a rifugiarsi nel suo posto preferito, la libreria Dragonfly di Mountain View, California. Accoccolata nella grande poltrona di liso velluto verde, circondata da pile di vecchi libri usati e con un romanzo d'avventura in grembo, Maggie legge di eccitanti scorribande e amori tempestosi. Fra gli scaffali polverosi riesce quasi a dimenticare di avere perso il lavoro e di avere il conto in banca quasi a secco. E oggi le capiterà fra le mani qualcosa di veramente speciale: una copia logora e ingiallita dell'Amante di Lady Chatterley. Non si tratta di un libro qualsiasi, perché i margini delle pagine nascondono la corrispondenza di un uomo e una donna che non si conoscono, Henry e Catherine. Parole d'amore e corteggiamento, frasi piene di gentilezza e passione, fino all'ultimo messaggio, una richiesta di appuntamento… Chi sono i due? Saranno riusciti a trovare il coraggio di guardarsi negli occhi e rivelare la loro identità? Maggie si appassiona alla loro storia e vorrebbe saperne di più. Perché quelle parole piene di emozione lei le ha sempre lette nei libri, ma non immaginava che si potessero dire veramente. O almeno, lei non l'ha mai fatto.
Ma la vita è pronta a sorprenderla, perché la libreria Dragonfly è in pericolo. All'angolo della strada si è aperta una nuova libreria di catena e i suoi libri intonsi e luccicanti minacciano di cancellare per sempre il segreto fascino delle pagine di un tempo. Maggie non si arrende, deve trovare il modo di salvare la Dragonfly. Proprio il segreto di Henry e Catherine, quei romantici messaggi scritti a mano, possono cambiare il destino della vecchia libreria. E forse anche il suo…
TITOLO: Tutta colpa di un libro
TITOLO ORIGINALE: The moment of everything
AUTORE: Shelley King
TRADUZIONE A CURA DI: Roberta Scarabelli
EDITORE: Garzanti
DATA DI PUBBLICAZIONE: 5 marzo 2015
PAGINE: 252
CODICE ISBN: 9788811688327
PREZZO: 14.90 €
TRAMA 6
PERSONAGGI 7
STILE 6
INCIPIT 8
FINALE 6
COPERTINA 9

Discretamente Libridinoso
1746 Letto in 2 giorni


Credo sia giusto fare una doverosa premessa prima di scrivere la recensione di questo libro.
Innanzitutto, devo dire a Laura de La biblioteca di Eliza che alla lista del mai comprare bisogna aggiungere un altro punto:
  • MAI COMPRARE LIBRI CHE PARLANO DI LIBRI/LETTORI/LIBRERIE
Perché pare proprio che, ultimamente, questo (assieme agli anziani) sia un argomento un tantino inflazionato. E se per ogni categoria ci sono le dovute e rare eccezioni (CesareCuore rosso), purtroppo esistono anche troppi libri di cui si potrebbe tranquillamente fare a meno.
Altro punto della mia premessa: come avrete capito leggendo qui, io non sono esattamente una romanticona, una da e vissero felici e contenti; tramonti e notti stellate mi annoiano, ad un film romantico preferisco una bella partita di calcio, le cena a lume di candela hanno come unico effetto quello di farmi macchiare e odio passeggiare mano nella mano, perché d'inverno mi si congelano le dita e d'estate mi sudano le mani. È quasi scontato, quindi, che certi libri, certe storie, più che farmi sospirare sognante, mi facciano venire l'orticaria!
Credo non ci sia bisogno di spiegare che, nonostante tutti i miei buoni propositi, la copertina di questo libro ha attirato il mio sguardo e non mi ha più mollato. Certo, due paroline sul colore dei capelli della signorina, io avrei da dirle. Ma faccio la brava e passo oltre!

La storia è ambientata nella Silicon Valley, culla di tutta la tecnologia che ci circonda. Ed è proprio lì che vive Margaret Victoria Duprés, Maggie per gli amici, trentaquattrenne, laureata in lettere e neo-largedisoccupata. Maggie trascorre le sue giornate alla Dragonfly Libri Usati, seduta in una vecchia poltrona, leggendo romanzi rosa di ambientazione storica. E fin qui... vabbè, la vita è tua!
Se non fosse che, un bel dì, Maggie si ritrova tra le mani una vecchia e consunta copia de L'amante di Lady Chatterley. E caso vuole che le pagine del romanzo contengano una fitta corrispondenza tra un certo Henry ed una certa Catherine.
In un guizzo di fantasia e cercando disperatamente di recuperare il suo posto di lavoro, Maggie decide di creare un sito ed una pagina Facebook per divulgare la corrispondenza tra i due.
Ovvio che più ovvio non si può, tra una cosa e l'altra, Maggie incontrerà lui, Rajhit. Ovviamente bello, ovviamente intelligente, ovviamente vuole lei. E lei non sa.. Lo ama? Non lo ama? Boh!
Con un assurdo giro di spiegazioni ed intrecci (ho dovuto far ricorso a Stefania L'Annusalibri per capirci qualcosa!), Maggie scoprirà chi è il fantomatico Henry.

Cosa mi è piaciuto di questo libro? Come detto, la copertina. Poi devo dire che non è scritto male, capiamoci. Anzi, mi ha strappato più di qualche risata, soprattutto nella prima parte. Andando avanti, però, la storia scade nella banalità e comincia a diventare un po' troppo surreale.
Dopo l'apertura del sito web da parte di Maggie, una schiera di gente inizia a scrivere sui margini delle pagine dei libri per cercare la propria anima gemella (potrei uccidere per una cosa del genere!).
Da un momento all'altro, a Maggie viene proposto di prendere in mano la Apollo Libri (diciamo pure l'equivalente della nostra Mondadori) e di gestirla
Potrai dare rilievo agli autori che pensi debbano essere conosciuti dal pubblico. Influenzerai il pensiero ed il gusto di tutti i nostri clienti
Ok, fermi tutti! Ma avete capito chi è Maggie? E, soprattutto, avete capito che libri legge? Ecco! E noi dovremmo farci influenzare da una così?
Infine, troppe pagine che parlano di libri fantasy e descrivono feste a tema e tante altre pagine piene di storie informatiche. Diciamo pure che lo stesso libro si sarebbe potuto scrivere con almeno una cinquantina di pagine in meno.
Perché tre stelle? COPERTINA, RISATE, TANTI LIBRI! E anche un po' perché era tanto che non mi divertivo come adesso, scrivendo una recensione!

Nessun commento:

Posta un commento