Enter your keyword

giovedì 18 settembre 2014

In libreria #18-2014

By On settembre 18, 2014

Dannati

Lo chiamano Oltre. Alcuni sono appena arrivati in quel mondo così simile al nostro eppure così diverso. Altri invece sono lì da secoli e sono ormai indifferenti alla perenne coltre di nubi che nasconde il sole e all'atmosfera cupa che li circonda. Ma ognuno di loro condivide lo stesso destino: dopo essere morti, sono stati condannati per l'eternità. Sia che abbiano scritto a caratteri di fuoco il loro nome nel grande libro della Storia – tiranni sanguinari, sovrani spietati, criminali di guerra – sia che nel corso della loro oscura esistenza si siano macchiati di colpe incancellabili, adesso sono tutti relegati in quel luogo maledetto. Tutti, tranne John Camp. Lui è "vivo", ed è lì per sua scelta. Perché ha giurato di salvare la donna che ama. Durante un audace sperimento di fisica delle particelle, la dottoressa Emily Loughty è scomparsa nel nulla e, quando si è deciso di ripetere il procedimento per capire cosa fosse successo, John si è posizionato nel punto esatto in cui lei era sparita e... in un attimo è stato catapultato nel mondo chiamato Oltre. E ora deve affrontare il male assoluto per ritrovare Emily e riportarla indietro. Ma il tempo a sua disposizione è poco, e tutti e due rischiano di rimanere per sempre prigionieri nella terra dei Dannati.

Scheda libro

Titolo: Dannati
Autore: Glenn Cooper
Casa editrice: Nord
Data di pubblicazione: 25 settembre 2014
Pagine: 416
Prezzo: 19.90 €
Versione e-book: 9.99 €

mercoledì 17 settembre 2014

Recensione "Luna di miele a Parigi" di Jojo Moyes

By On settembre 17, 2014

SINOSSI
 
Al centro di questo racconto due romantiche e tormentate storie d'amore – quella di Sophie e Édouard Lefevre in Francia durante la Prima guerra mondiale e, circa un secolo dopo, quella di Liv Halston e suo marito David.
 
Luna di miele a Parigi – uscito in Inghilterra solo in e-book – si svolge alcuni anni prima degli eventi narrati nel nuovo e attesissimo romanzo La ragazza che hai lasciato, quando le due coppie si sono appena sposate.
Sophie, una ragazza di provincia, si ritrova immersa nell'affascinante mondo della Belle Époque parigina ma si rende conto ben presto che amare un artista apprezzato come Édouard implica qualche spiacevole complicazione. Circa un secolo più tardi anche Liv, travolta da una storia d'amore appassionante, scopre però che la sua luna di miele parigina non è la fuga romantica che aveva sperato.
TITOLO: Luna di miele a Parigi
TITOLO ORIGINALE: Honeymoon in Paris
AUTORE: Jojo Moyes
TRADUZIONE A CURA DI: Maria Carla Dallavalle
EDITORE: Mondadori
DATA DI PUBBLICAZIONE: 2 gennaio 2014
PAGINE: 96
CODICE ISBN: 9788804636038
PREZZO: 3.90 €
E-BOOK: 0.99 €
 

TRAMA 7
PERSONAGGI 6
STILE 7
INCIPIT 7
FINALE 6
COPERTINA 6

VALUTAZIONE COMPLESSIVA

martedì 16 settembre 2014

Top Ten Tuesday #12

By On settembre 16, 2014

TOP TEN TUESDAY è una rubrica settimanale ideata dal blog The Broke and the Bookish che consiste nel pubblicare ogni martedì una classifica basata sui temi scelti dal blog sopra citato.
Premetto che sono quasi sicura che, in base all'argomento, non sempre riuscirò a stilare una classifica che comprenda 10 libri e, soprattutto, tendo a sottolineare che i titoli saranno in ordine sparso e non di preferenza.

lunedì 15 settembre 2014

Recensione "La nonna a 1000°" di Hallgrímur Helgason

By On settembre 15, 2014

SINOSSI
 
"Fa bene a tutti perdere la facciata della propria casa, sentire lo stridore dei freni davanti al proprio figlio o vedere sparare alla schiena al proprio innamorato. Ho sempre detestato frequentare gente che non ha mai dovuto scavalcare un cadavere."
A Herra Björnsson tutto questo è capitato. Ma non solo. Le è capitato anche di baciare il più famoso dei Beatles quando erano solo ignoti scarafaggi appena sbarcati ad Amburgo e di incrociare in una bettola di Parigi lo sguardo libidinoso di Sartre. Le è capitato di attraversare la guerra con un'unica ricchezza, due perle della collana di Casanova, peccato che un soldato tedesco alto e idiota le abbia viste e se le sia mangiate. Ha scaricato più di un uomo con la frase: "È arrivato il taxi", compreso, ancora in sala parto, il padre del suo primogenito. Ha fatto tre figli con nove uomini, conoscendo le canaglie di mezzo mondo: italiani che venerano la fidanzata e poi la sposano per farne una sciattona, americani che ti porterebbero sulla luna ma hanno una crisi isterica se gli finisci il burro di noccioline, francesi galanti ma in grado di farti impazzire a colpi di sostantivi, orologiai svizzeri che sanno montare solo i meccanismi degli orologi. "Dopo aver vagato per il mondo e aver vissuto nel continente, ero ben stufa dei signori compìti e non flatulenti che aprivano la porta alle signore e pagavano il conto ma non avevano mai storie da raccontare, e che erano perlopiù asessuati oppure volevano essere coccolati fino all'alba." Così Herra ha finito per preferire gli islandesi, perché sono mezzi matti, si lanciano nelle risse con passione e sanno raccontare un'infinità di storie.
Nipote titolata del primo presidente d'Islanda, ha attraversato il vecchio continente e si è spinta fino in Sudafrica e in Argentina, ha conosciuto le guerre e si è fatta nuovi amici (e spasimanti) su Facebook. È sopravvissuta ai figli privi di talento e a tutte le terribili nuore. Konan við 1000°Ma ora, chiusa in un garage nella sua amata Reykjavík, in compagnia di un computer portatile, due stecche di Pall Mall e una bomba a mano di fabbricazione tedesca, è decisa a battere sul tempo la propria malattia. Non senza aver preparato la sua ultima, grandiosa vendetta.
TITOLO: La nonna a 1000°
TITOLO ORIGINALE:
Konan vid 1000°
AUTORE: Hallgrímur Helgason
TRADUZIONE A CURA DI:
Silvia Cosimini
EDITORE: Mondadori
DATA DI PUBBLICAZIONE: 17 febbraio 2014
PAGINE: 580
CODICE ISBN: 9788804636083
PREZZO: 18.00 €
E-BOOK: 9.99 €
 

TRAMA 4
PERSONAGGI 5
STILE 5
INCIPIT 7
FINALE 5
COPERTINA 7

VALUTAZIONE COMPLESSIVA

Questione di incipit #24-2014

By On settembre 15, 2014

L’Incipit è l’arte di iniziare un libro talmente bene da costringere il lettore a proseguire la lettura!
Solitamente, l’Incipit è costituito dalla righe iniziali di un libro, diciamo pure la prima frase. Io, invece, ho deciso di andare un po’ oltre e riportarvi qui la prima(o le prime due)  pagina di un libro (solitamente quello che sto leggendo).

La nonna a 1000°

di

Hallgrímur Helgason

venerdì 12 settembre 2014

Recensione "Caterina, la prima moglie" di Philippa Gregory

By On settembre 12, 2014

SINOSSI
 
Caterina d'Aragona è l'Infanta di Spagna, i suoi genitori sono i potenti Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia, sovrani e crociati. A tre anni viene promessa al principe Arturo, figlio ed erede di Enrico VII d'Inghilterra, ed educata per diventare principessa del Galles. Lei sa che il suo destino è quello di reggere quel lontano, umido e freddo Paese. La sua certezza tuttavia vacilla quando, giunta nella nuova terra, è accolta dal futuro suocero con un grave insulto. Arturo sembra poco più di un ragazzo, il cibo è strano e gli usi e i costumi sono rozzi in confronto alle raffinatezze della Spagna. Piano piano, però, Caterina si adatta alla prima corte Tudor e la vita al fianco di Arturo si fa più sopportabile. Anzi, inaspettatamente, da questo matrimonio combinato sboccia un amore tenero e pieno di passione. Quando il principe muore, Caterina deve ridisegnare il proprio futuro: come può ora diventare regina e fondare una dinastia? Solo sposando il giovanissimo fratello di Arturo, il solare ma viziato Enrico. La famiglia reale inglese è contraria a queste nozze, tanto più che Enrico VII si è invaghito di lei.The Constant Princess (The Tudor Court, #1) Caterina però è la degna figlia di Isabella e il suo spirito battagliera è indomito. Per quanto sola e osteggiata, farà di tutto per raggiungere il proprio scopo: anche se ciò significherà pronunciare la menzogna più grande di tutte e restarvi fedele a qualsiasi prezzo.
TITOLO:
Caterina, la prima moglie
TITOLO ORIGINALE: The Constant Princess
AUTORE: Philippa Gregory
TRADUZIONE A CURA DI: Marina Deppisch
EDITORE: Sperling & Kupfer
DATA DI PUBBLICAZIONE: 25 gennaio 2011
PAGINE: 531
CODICE ISBN: 9788860616883
PREZZO: 11.50 €

TRAMA 7
PERSONAGGI 8
STILE 8
INCIPIT 8
FINALE 7
COPERTINA 6

VALUTAZIONE COMPLESSIVA

In libreria #17-2014

By On settembre 12, 2014

C'è un libro che aspetto da due anni e che, finalmente, martedì sarà mio!!!

I giorni dell'eternità. The century trilogy. 3.

Follett segue il destino di cinque famiglie legate tra loro: una americana, una tedesca, una russa, una inglese e una gallese, nel corso del Novecento. Qui si giunge all'epoca più tumultuosa di tutte: il periodo che va dai primi anni Sessanta fino agli anni Novanta, attraverso tutti gli sconvolgimenti sociali, politici ed economici e i momenti più critici della Guerra Fredda: dai diritti civili, agli omicidi politici, ai movimenti di massa ideologici, al Vietnam, al Muro di Berlino, alla crisi dei missili di Cuba, alla rivoluzione e all'impeachment presidenziale, fino alla nascita del rock'n'roll.
Quando Rebecca Hoffman, insegnante nella Germania dell'Est, scopre di essere stata spiata dalla Stasi per anni, prende una decisone avventata che avrà delle pesanti conseguenze sulla sua famiglia. In America, George Jakes, figlio di una coppia mista, rinuncia a una promettente carriera legale in una importante azienda per unirsi al dipartimento di Giustizia di Robert F. Kennedy, e resta coinvolto nella battaglia per i diritti civili. Cameron Dewar, nipote di un senatore, non si lascia scappare l'occasione di fare spionaggio per poi scoprire che il mondo è molto più pericoloso di quanto non pensasse. Dimka Dvorkin, giovane assistente di Nikita Khruschchev, diventa un agente di spicco proprio mentre America a Russia si ritrovano sull'orlo della guerra nucleare e Tania, la sua sorella gemella, avrà anche lei una missione che la porterà da Mosca a Cuba, a Praga e a Varsavia.

Scheda libro

Titolo: I giorni dell'eternità
Autore: Ken Follett
Casa editrice: Mondadori
Data di pubblicazione: 16 settembre 2014
Pagine: 1008
Prezzo: 25.00 €
Versione e-book: 9.99 €

Recensione "La vita davanti a sé" di Romain Gary–CURATA DA CUORE ZINGARO

By On settembre 12, 2014

SINOSSI
Il pomeriggio del 3 dicembre del 1980, Romain Gary si recò da Charvet, in place Vendome a Parigi, e acquistò una vestaglia di seta rossa. Aveva deciso di ammazzarsi con un colpo di pistola alla testa e, per delicatezza verso il prossimo, aveva pensato di indossare una vestaglia di quel colore perché il sangue non si notasse troppo. Nella sua casa di rue du Bac sistemò tutto con cura, gli oggetti personali, la pistola, la vestaglia. Poi prese un biglietto e vi scrisse: "Nessun rapporto con Jean Seberg. I patiti dei cuori infranti sono pregati di rivolgersi altrove". L'anno prima Jean Seberg, la sua ex moglie, l'attrice americana, l'adolescente triste di "Bonjour tristesse", era stata trovata nuda, sbronza e morta dentro una macchina. Aveva 40 anni. Si erano sposati nel 1962, 24 anni lei, il doppio lui. Il colpo di pistola con cui Romain Gary si uccise la notte del 3 dicembre 1980 fece scalpore nella società letteraria parigina, ma non giunse completamente inaspettato. Eroe di guerra, diplomatico, viaggiatore, cineasta, 'tombeur de femmes', vincitore di un Goncourt, Gary era considerato un sopravvissuto, un romanziere a fine corsa, senza più nulla da dire. Pochi mesi dopo la sua morte, il colpo di scena. Con la pubblicazione postuma di "vie et mort d'Emile Ajar", si seppe che Emile Ajar, il romanziere più promettente degli anni Settanta, il vincitore, cinque anni prima, del Goncourt con "la vita davanti a sé", l'inventore di n gergo da balieu e da emigrazione, il cantore di quella Francia multietnica che cominciava a cambiare il volto di Parigi, altri non era che Romain Gary. A trent'anni di distanza dalla sua prima edizione, la "Biblioteca Neri Pozza" pubblica questo capolavoro della letteratura francese contemporanea.
"Vent'anni prima di Pennac e degli scrittori dell'immigrazione araba, ecco la storia di Momo, ragazzino arabo nella banlieu di Belleville, figlio di nessuno, accudito da una vecchia prostituta ebrea, Madame Rosa". È la storia di un amore materno in un condominio della periferia francese dove non contano i legami di sangue e le tragedie del mondo svaniscono davanti alla vita, al semplice desiderio e alla gioia di vivere. La vie devant soiUn romanzo toccato dalla grazia, in cui l'esistenza è vista e raccontata con l'innocenza di un bambino, per il quale le puttane sono "gente che si difende con il proprio culo", e "gli incubi sogni quando invecchiano".
TITOLO: La vita davanti a sé
TITOLO ORIGINALE:
La vie devant soi
AUTORE: Romain Gary
TRADUZIONE A CURA DI:
Giovanni Bogliolo
EDITORE: Neri Pozza
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1982
PAGINE: 214
CODICE ISBN: 9788854500341
PREZZO: 11.50 €
TRAMA 7
PERSONAGGI 8
STILE 9
INCIPIT 7
FINALE 9
COPERTINA 9
VALUTAZIONE COMPLESSIVA

lunedì 8 settembre 2014

Cover delle mie brame – Agosto 2014 – Risultati

By On settembre 08, 2014
Vedendo i risultati di questa votazione, mi verrebbe da porvi una domanda: quando ha influito lo scrittore sulla scelta della copertina?!

sabato 6 settembre 2014

Recensione "Siamo solo amici" di Luca Bianchini

By On settembre 06, 2014

SINOSSI
 
Giacomo è un portiere d'albergo veneziano. Rafael è un ex portiere di calcio brasiliano. L'essere stati davanti a una porta è l'unica cosa che hanno in comune: lontani di età, di carattere, di trascorsi. Il primo sta per rivedere quella che crede la donna della sua vita, dopo cinque anni di attesa: una signora di Torino sposata e benestante eternamente in conflitto tra i precetti religiosi e quelli astrali. Il secondo è all'inseguimento di un'attrice di telenovela in fuga dal personaggio che le ha rubato l'anima. In un incontro casuale, e a volte surreale, Giacomo e Rafael si aiuteranno a vicenda a capire chi sono veramente e cosa desiderano, instaurando un rapporto speciale e a tratti equivoco, in cui entrambi dovranno mettere in discussione sé stessi e le proprie certezze. Sullo sfondo, oltre il viavai dei clienti che transitano dall'hotel, una Venezia lontana dalle vedute da cartolina, in cui la gente parla ancora in dialetto, ha paura degli stranieri e non sa rinunciare a un prosecco prima di cena.
TITOLO: Siamo solo amici
AUTORE: Luca Bianchini
EDITORE: Mondadori
DATA DI PUBBLICAZIONE: 30 gennaio 2012
PAGINE: 284
CODICE ISBN: 9788804615408
PREZZO: 9.50 €
E-BOOK: 6.99 €

TRAMA 8
PERSONAGGI 8
STILE 8
INCIPIT 9
FINALE 10
COPERTINA 7

VALUTAZIONE COMPLESSIVA

venerdì 5 settembre 2014

Recensione "Come petali sulla neve" di Antonella Iuliano–CURATA DA CUORE ZINGARO

By On settembre 05, 2014

SINOSSI
Philip decide di iniziare il suo viaggio abbandonando le mura fredde dell'orfanotrofio, alla ricerca delle sue radici. Nulla di un passato sconosciuto però, potrà mai illuminare le direzioni impreviste del suo futuro.
TITOLO: Come petali sulla neve
AUTORE: Antonella Iuliano
EDITORE: La Caravella editrici
DATA DI PUBBLICAZIONE: 4 maggio 2012
PAGINE: 296
CODICE ISBN: 9788897733089
PREZZO: 14.00 €
TRAMA 7
PERSONAGGI 7
STILE 7
INCIPIT 7
FINALE 9
COPERTINA 7
VALUTAZIONE COMPLESSIVA


giovedì 4 settembre 2014

In libreria #16-2014

By On settembre 04, 2014

mercoledì 3 settembre 2014

Una pagina da... #18-2014

By On settembre 03, 2014

Cosa leggo oggi? Scopritelo attraverso la rubrica del mercoledì, in cui vi riporto una pagina del libro che sto leggendo in questo momento.

Siamo solo amici

di

Luca Bianchini

foto (2)

martedì 2 settembre 2014

Recensione "La battaglia della vendetta" di Andrea Frediani

By On settembre 02, 2014

SINOSSI
 
È giovane Ottaviano, ma già console. Eppure il suo ruolo non gli è sufficiente per portare a termine la vendetta contro gli assassini di Giulio Cesare, l'amato padre adottivo. La sua sete di giustizia non può essere placata nelle aule di un tribunale. Si trova degli alleati potenti: Marco Antonio e Lepido, con cui forma il triumvirato. Comincia a seminare un clima di terrore per le strade di Roma. Ma non è ancora abbastanza e così alimenta il clima di tensione che potrà sciogliersi solo su un campo di battaglia. Il momento non si fa attendere troppo: eccoli lì schierati, i due eserciti, con quattro grandi condottieri pronti a scontrarsi a viso aperto in Macedonia, lontano dall'Urbe e dalla sua corruzione. Bruto e Cassio da una parte, Ottaviano e Marco Antonio dall'altra. È la battaglia di Filippi, una delle più famose delal storia romana. Qui si compirà finalmente vendetta sugli assassini di Cesare?
TITOLO: La battaglia della vendetta
SOTTOTITOLO: La saga degli invincibili
AUTORE: Andrea Frediani
EDITORE: Newton Compton
DATA DI PUBBLICAZIONE: 7 ottobre 2013
PAGINE: 421
CODICE ISBN: 9788854160255
PREZZO: 9.90 €
E-BOOK: 4.99 €
 
TRAMA 8
PERSONAGGI 8
STILE 9
INCIPIT 8
FINALE 9
COPERTINA 7
 
VALUTAZIONE COMPLESSIVA

lunedì 1 settembre 2014

Questione di incipit #23-2014

By On settembre 01, 2014

L’Incipit è l’arte di iniziare un libro talmente bene da costringere il lettore a proseguire la lettura!
Solitamente, l’Incipit è costituito dalla righe iniziali di un libro, diciamo pure la prima frase. Io, invece, ho deciso di andare un po’ oltre e riportarvi qui la prima(o le prime due)  pagina di un libro (solitamente quello che sto leggendo).

La battaglia della vendetta

di

Andrea Frediani

la battaglia della vendetta