image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione 'La modista' di Andrea Vitali


SINOSSI
Nella notte hanno tentato un furto in comune, ma la guardia Firmato Bicicli non ha visto nulla. Invece, quando al gruppetto dei curiosi accorsi davanti al municipio s'avvicina Anna Montani, il maresciallo Accadi la vede, eccome: un vestito di cotonina leggera e lì sotto pienezze e avvallamenti da far venire l'acquolina in bocca. Da quel giorno Bicicli avrà un solo pensiero: acciuffare i ladri che l'hanno messo in ridicolo e che continuano a colpire indisturbati. Anche il maresciallo Accadi, da poco comandante della locale stazione dei carabinieri, da quel momento ha un'idea fissa. Ma intorno alla bella modista e al suo segreto ronzano altri mosconi: per primo Romeo Gargassa, che ha fatto i soldi con il mercato nero durante la guerra e ora continua i suoi loschi traffici; e anche il giovane Eugenio Pochezza, erede della benestante signora Eutrice nonché corrispondente locale della "Provincia". Questo romanzo di Andrea Vitali è centrato su una protagonista femminile vitale, ambiziosa e sensuale, un po' furba e un po' ingenua. Intorno al suo frequentatissimo atelier, tra cognac doppi e partite a scala quaranta, si muove e si agita tutto il paese: dal sindaco Balbiani con il segretario comunale Bianchi, giù giù fino al trio di giovinastri composto dal Fès, dal Ciliegia e dal Picchio, passando per l'appuntato Marinara, che deve rimediare alle distrazioni del superiore, e poi le misteriose titolari della farmacia Gerbera e Austera Petracchi, la cuoca di casa Pochezza e sua figlia Ersilia, lo spazzino Oreste e il messo Milico.
TITOLO: La modista
AUTORE: Andrea Vitali
EDITORE: Garzanti
DATA DI PUBBLICAZIONE: 6 marzo 2008
PAGINE: 385
CODICE ISBN: 9788811685746
PREZZO: 16.60 €
E-BOOK: --
VOTI
Trama 8
Personaggi 9
Stile 9
Incipit 8
Finale 9
Copertina 8
Voto complessivo 8.5
La mia valutazione:



Ancora Bellano, fine anni Quaranta. E tutta una serie di nuovi personaggi ad accompagnarci in una delle tante storie che solo nonno Vitali è in grado di raccontare!
La Modista è Anna Montani, che a Bellano vive ed ha un negozio di stoffe. La Montani è una donna bella ed avvenente e proprio queste sue caratteristiche causeranno non pochi problemi a più di un uomo del paese.
Primo fra tutti il sicilianissimo maresciallo Carmine Accadi, che per la modista perderà la testa, trascurando il lavoro e rischiando, più di una volta, il famigerato trasferimento in Sardegna!
Poi c'è Eugenio Pochezza, orfano di padre e punto focale della vita di mammina, Eutrice Denti. Eugenio è un ricco nullafacente che, per ammazzare il tempo, cura la cronaca locale per il quotidiano La Provincia. E anche lui cadrà nella rete sensuale della Modista!
Come sempre nei romanzi di Andrea Vitali, un corollario di personaggi e fatti accompagna la narrazione. E, come sempre, non mancheranno intrighi, piccoli misteri e il colpo di scena finale, che farà esclamare al lettore: "Ma pensa un po'!"
Vitali ha l'innata capacità di legare il lettore alla storia dalla prima all'ultima pagina, al punto che risulta quasi impossibile riuscire a staccarsi dal libro finché non lo si è portato a termine, finché non si sono dipanati tutti i risvolti della storia.
È una capacità che, purtroppo, si riscontra in pochi scrittori quella di tenere vivo l'interesse del lettore dall'inizio alla fine. Anche i romanzi migliori, spesso, hanno qualche calo narrativo. Con Vitali, invece, è un rischio che non si corre ed è, questa, una di quelle qualità che fanno maggiormente apprezzare i suoi lavori. Nonostante sforni romanzi a ripetizione (8 negli ultimi 15 mesi. 9 se consideriamo Quattro sberle benedette che sarà disponibile da lunedì prossimo), Vitali riesce sempre a coinvolgere il lettore, a renderlo parte della storia che sta leggendo; un po' come se fosse seduto anche lui su una delle panchine che costeggiano il lungolago!
Giorni di lettura: uno
Luogo: divano

Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento