image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione 'L'altra donna del Re' di Philippa Gregory

Titolo: L'altra donna del Re
Autore: Philippa Gregory
Editore: Sperling Paperback
Data di pubblicazione: 22 marzo 2010
Pagine: 658
Prezzo: 11,50 €
Versione e-book: non disponibile

Trama: Maria Bolena, la sorella più piccola e meno famosa della sfortunata Anna, racconta quindici anni della sua vita alla corte di Enrico VIII d'Inghilterra. Moglie a dodici anni, a quattordici diventa l'amante del Re, sposato alla cattolica Caterina d'Aragona, e gli dà subito due figli, una femmina ed un maschio. Intanto, dietro le quinte, ci sono gli intrighi di palazzo, i giochi senza scrupoli del padre e del fratello George, che costringeranno Maria a mettersi da parte e cedere ad Anna il posto nel cuore del Re. E per la storia sarà solo la secondogenita, l'altra Bolena.

Voti:

Trama  8
Personaggi  8
Stile  8
Incipit  7
Finale  8 
Copertina  7
Voto complessivo  7.7


Appassionante! E' questo il termine che mi viene in mente per descrivere questo libro. 828 pagine (nella versione e-book) di intrighi, passioni e tradimenti.
L'autrice ci porta alla scoperta della Bolena sconosciuta, Maria, sorella minore della più famosa Anna, che fu la prima amante di re Enrico VIII.
La grande capacità di Philippa Gregory, a parer mio, è quello di riuscire, in maniera semplice, a raccontare una delle storie più conosciute (quella dell'amore tra Enrico VIII ed Anna), attraverso la voce di Maria Bolena. E proprio tramite lei, il lettore si addentrerà negli intrighi di corte e conoscerà la perfidia di una donna, Anna, che farà di tutto per raggiungere il suo obiettivo: diventare regina. Anna sedurrà Enrico mentre lui è ancora l'amante di sua sorella Maria; mentre lei è rinchiusa nelle sue stanze per dare alla luce il loro secondo figlio, Anna lo adescherà, lo attirerà a sé e lo porterà, nel tempo, a rinnegare la validità del matrimonio con Caterina ed a creare una frattura con la chiesa di Roma e col Papa pur di poterla sposare.
Maria Bolena
Con la complicità della sua famiglia, Anna riuscirà ad ottenere ciò che vuole, ma la sua stessa tattica, come ben sappiamo, alla fine le si ritorcerà contro. Quando il re non riuscirà ad avere da lei l'erede maschio tanto atteso, rivolgerà le sue attenzioni altrove e condannerà Anna a morte con l'accusa di stregoneria.
La cosa che colpisce di più, in questo libro, è la sostanziale differenza tra le due sorelle Bolena, Maria ed Anna. La prima è bionda, mite, dolce e sempre sottomessa al volere della sua famiglia. Sposerà, appena dodicenne, un uomo scelto per lei da suo padre e da suo zio; dopo appena due anni, sarà spinta tra le braccia del re, al quale darà due figli, Catherine ed Henry. Quando il re comincerà a rivolgere il suo interesse verso Anna, la obbligheranno a farsi da parte. Maria capirà veramente ciò che vuole dalla vita e ciò che conta realmente solo quando incontrerà William Stafford, un uomo al servizio di suo zio, di cui si innamorerà a tal punto che, saputo che lui ha lasciato la corte, scapperà via per raggiungerlo, lo sposerà segretamente e con lui avrà una figlia, Anna.
Anna, al contraria di sua sorella, è bruna, maliziosa, calcolatrice, disposta a tutto pur di ottenere ciò che vuole. Arriverà al punto di commettere incesto andando a letto con suo fratello pur di concepire il figlio maschio che non riesce ad avere da Enrico e che le permetterebbe di tenerlo legato a sé. Proprio questa gravidanza segnerà la sua caduta definitiva. Partorirà un bambino deforme e la levatrice che lo farà nascere, ne darà notizia al re, che la accuserà di stregoneria, tradimento ed incesto, condannandola a morte.
Credo che il fulcro di questa storia, sia rinchiuso in un'affermazione di George Bolena, fratello di Maria ed Anna che, parlando proprio con Maria, dirà: "Lo sa Dio cosa accadrà quando ci sarà (il matrimonio tra sua sorella Anna e re Enrico VIII n.d.r.) : la felicità della regina, la salvezza del trono, il rispetto del popolo, la santità della chiesa. A volte mi pare che tu ed io abbiamo passato al nostra vita a lavorare per Anna e non so nemmeno che cosa ci abbiamo guadagnato".
Tutta la famiglia Bolena, che manovrava Maria e George a proprio piacimento, si ritroverà, ad un certo punto, a dipendere dagli umori e dalle decisioni di Anna, venendo trascinata con lei nel suo declino finale. Mentre Maria riuscirà a salvare sé stessa e i suoi figli, ritirandosi dalla vita di corte, George verrà condannato a morte e così tutti coloro che gravitavano attorno ad Anna.

L'autore: Philippa Gregory è nata a Nairobi (Kenya) il 9 gennaio 1954. E' una scrittrice britannica, famosa soprattutto per i suoi romanzi storici.
All'età di due anni si trasferì con la famiglia in Inghilterra. A scuola era una "ribelle", ma frequentò e terminò gli studi all'Università del Sussex. Lavorò poi due anni alla radio della BBC, prima di iscriversi all'Università di Edimburgo, dove conseguì un dottorato sulla letteratura del XVIII secolo. Si è poi dedicata all'insegnamento nell'Università di Durham, di Teesside e alla Open University.
I suoi studi le hanno dato una vasta conoscenza di vari periodi storici, in particolare di quello della dinastia dei Tudor e del XVI secolo, tema centrale dei suoi romanzi più famosi. Il suoi libro più noto è senza dubbio "L'altra donna del Re", pubblicato nel 2002 e dal quale sono stati tratti uno sceneggiato televisivo per la BBC in due puntante con Natascha McElhone e Jodhi May, e un film interpretato da Eric Bana, Scarlett Johansson, Natalie Portman e Kristin Scott Thomas.


La mia valutazione: 




Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento