image1 image2 image3 image4

La Libridinosa|Cosa fai nella vita?|Leggo!

Recensione 'Una famiglia americana' di Joyce Carol Oates - Il Saggiatore

Titolo: Una famiglia americana
Autore: Joyce Carol Oates
Editore: Il Saggiatore
Data di pubblicazione: 24 febbraio 2010
Pagine: 506
Prezzo: 11,00 €
Versione e-book: non disponibile

Trama: Tutti ammirano i Mulvaney, tutti li invidiano. Una famiglia perfetta: Michael e Corinne sono genitori felici di quattro splendidi figli, tre maschi e la dolcissima Marianne. Vivono in una bella fattoria nel nord dello stato di New York. Poi, nel giorno di San Valentino del 1976, accade qualcosa di terribile a Marianne, un "incidente" che avvelena la serenità dei Mulvaney. L'affetto che li lega non riesce più a scorrere; l'evento drammatico li trasforma, li allontana; ciascuno combatte la sua lotta in nome della giustizia, della vendetta o del perdono. Sarà lunga la strada per ritrovarsi, un cammino in cui ognuno, liberato dall'obbligo di incarnare la perfezione, dovrà riuscire a diventare semplicemente sé stesso.


Voti:

Trama  2
Personaggi  1
Stile  2
Incipit  5
Finale  0
Copertina  6
Voto complessivo  2.7


Sino a qualche tempo fa, mi imponevo di terminare un libro anche quando questo non mi piaceva, non mi prendeva, mi deludeva. Adesso, alla soglia dei 37 anni, e con tutto ciò che ho accumulato da leggere, la mia filosofia è cambiata...e se un libro non mi piace, gli concedo il beneficio del dubbio per circa 50 o 100 pagine. Dopo di che, lo accantono!
Quindi, è con rammarico che devo dirvi, cari lettori che seguite questo blog, che il libro che avete votato di più nello scorso sondaggio, è stato appena accantonato. E' la seconda chance che dò alla Oates, dopo "Una brava ragazza" e penso che sarà l'ultima.
Quando un libro ti fa venir voglia di saltare interi capitoli durante la lettura, allora è proprio un libro sbagliato. In questo volume, l'autrice è talmente prolissa di descrizioni e particolari da causare noia ed apatia nel lettore. Sin dalla prima pagina, ci inonderà di particolari: prima la città in cui vivono i protagonisti, con tutto il suo dedalo di case e strade; poi gli animali che co-abitano con la famiglia Mulvaney, descritti persino nel numero di parassiti che si portano dietro (!!!).  Tutto, ogni cosa, ogni particolare, ogni insulso oggetto, è descritto minuziosamente.
Quindi, mi spiace, ma non sono riuscita a mantere vivo il mio interesse. Non ho capito quale tragedia si sia abbattuta sulla famiglia Mulvaney...forse l'ho intuito. E credo proprio che non lo scoprirò mai!!!

L'autore: Joyce Carol Oates nasce a Lockport il 16 giugno 1938. E' una scrittrice di romanzi, storie, sceneggiature, poesie e saggistica, conosciuta per essere uno tra i più prolifici scrittori americani (è autrice di oltre settanta libri).
E' cresciuta nella fattoria dei suoi genitori, ha frequentato la Syracuse University e la University of Wisconsin, dove ha conosciuto Raymond Smith, che è poi diventato suo marito.
La Oates ha esplorato i diversi sentieri della prosa moderna alternando capolavori in fiction come Blonde, a racconti brevi e scritti per l'infanzia.
Ha scritto diversi libri, in maggiornaza romanzi del mistero, sotto lo pseudonimo di Rosamond Smith e Lauren Kelly.

La mia valutazione:Photobucket - Video and Image Hosting




Share this:

CONVERSATION

0 pensieri dei lettori:

Posta un commento